San Gavino Monreale Sanità

Operatività del Centro di salute mentale, quasi 2.500 le persone assistite

Condividici...

Sono tanti i pregiudizi sulle malattie mentali e sulla depressione, definita il male oscuro. Ecco perché il centro di salute mentale di San Gavino che ha la propria sede in via Dante è in prima linea nella lotta gli stigmi ed è attivo con una molteplicità di progetti (dal trekking alla musica) che permettono di integrare i pazienti affetti da problemi di salute mentale nella società, spesso facendo sempre meno ricorso ai farmaci.

TANTI INCONTRI E PROGETTI Così Jeanne Thérèse Sanna, referente del centro di salute mentale di San Gavino, con Alessandro Coni, direttore del dipartimento di salute mentale e dipendenze della Asl 6 di Sanluri, ha sensibilizzato la gente comune in occasione della giornata europea sulla depressione con un interessante convegno a Sanluri. “I pazienti in carico della Asl – spiega la psichiatra Jeanne Thérèse Sanna, responsabile scientifica del convegno – nel 2017 sono stati 2383, di questi 14 sono inseriti in case famiglia, 23 in progetti di comunità terapeutiche e 236 sono seguiti a domicilio mentre sono 204 i pazienti inseriti in percorsi terapeutici e riabilitativi. Lo scorso anno abbiamo fatto ben 504 incontri per attività di progetti a carattere riabilitativo e risocializzante”.

LOTTA AL MALE OSCURO E spesso la depressione viene sottovalutata mentre è molto più diffusa di quello che si può pensare: “È la quarta malattia al mondo, una delle principali cause di disabilità e di mortalità tra i giovani nella fascia di età dai 10 ai 19 anni.  Anche nel Medio Campidano oggi – aggiunge Jeanne Thérèse Sanna  – ci sono  più traumi, conflitti in famiglia,  le strumentalizzazioni dei figli nelle coppie di separati, tutti questi sono fattori di rischio. In più tra i giovani c’è spesso un utilizzo precoce di sostanze stupefacenti (cannabis ma anche cocaina e droghe sintetiche) e di alcolici. Questo comporta un  aumento dell’incidenza delle patologie psichiatriche e  non si tratta solo di depressioni ma anche di psicosi. Nel Medio Campidano nel 2013 è stato registrato il più alto tasso dei suicidi in Italia ed anche oggi questo territorio rimane ai primi posti”.

IL TREKKING COME TERAPIA E anche il  trekking è stato utilizzato come terapia pischiatrica e la montagna quale strumento di benessere comunitario. La follia è stata curata rinunciando (in parte) ai farmaci con un progetto innovativo che va avanti da anni come ricorda Alessandro Coni, direttore direttore del dipartimento di salute mentale e dipendenze della Asl 6: “Abbiamo svolto un trekking anche nel campo base dell’Himalaya, un’esperienza a cui hanno preso parte nove persone con problemi psichiatrici e che rappresentava il desiderio di andare sempre più in alto”.

VISITE GRATUITE SENZA TICKET Nel centro di salute mentale di San Gavino e in quello di Sanluri si ricevono le persone gratuitamente senza bisogno di pagare alcun ticket e di fronte c’è un’équipe di professionisti formata da psicologi, psichiatri , infermieri e operatori socio-sanitari pronti ad ascoltare: “L’accesso è libero per tutti – sottolinea  Jeanne Thérèse Sanna – e riceviamo sia per appuntamento che senza. Abbiamo un servizio per le urgenze dal lunedì al giovedì dalle 8 alle 20 e il venerdì dalle 8 alle 14. Per venire al centro di San Gavino o a quello di Sanluri non c’è bisogno di fare la prenotazione tramite il Cup e come servizio lavoriamo anche nel territorio”.

LABORATORI PER TUTTI Ed oggi la riabilitazione passa per tante attività laboratoriali come ricorda la psichiatra Lorena Lai: “A San Gavino vi è anche un coro polifonico seguito  da Veronica Maccioni e da Ottavio Farci, due musicoterapeuti: ne fanno parte sia utenti, che familiari e volontari. Poi c’è il gruppo di ceramica, quello  di lettura e di zumba ed altre attività come il cinema e il teatro”.

Gian Luigi Pittau

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

CHRIS CAR RENT

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy