Attualità

Pabillonis, il Comune acquista 300 borracce biodegradabili per gli alunni del paese

Condividici...

di Dario Frau

___________________

Un’importante e significativa iniziativa è stata attuata giovedì 16 gennaio nelle scuole del paese. Alla presenza della dirigente scolastica Giuliana Angius, del sindaco Riccardo Sanna, dell’assessore comunale alla Pubblica Istruzione Graziella Gambella, alla Cultura Rosita Bussu e alle Politiche Giovanili Marco Sanna, sono state distribuite a tutti gli alunni dei vari ordini di scuola (Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado), dei simpatici e salutari contenitori per l’acqua:le borracce biodegradabili realizzate con canna da zucchero.
Il progetto promosso dall’amministrazione comunale, su richiesta però dei bambini di una classe della Primaria, va visto come un piccolo, ma significativo gesto di educazione civica e ambientale. In piena sintonia con Fridays for future (Venerdì per il futuro) ispirata da Greta Thunberg, dove milioni di studenti in varie manifestazioni hanno sensibilizzato l’opinione pubblica sul tema dell’ambiente, anche Pabillonis, con la distribuzione di 300 borracce biodegradabili agli alunni delle scuole, ha voluto dare il suo contributo per la salvezza del nostro Pianeta.
L’amministrazione comunale che si distingue da vari anni nella raccolta e differenziata dei rifiuti, sia a livello Isolano che Nazionale, ha voluto ulteriormente distinguersi nella difesa dell’ambiente.

Gli alunni, pertanto, a scuola, non porteranno più le classiche bottigliette plastica, ma quelle ecologiche: più salutari per le persone e per l’habitat della Terra. Uno degli aspetti più negativi è legato infatti alla produzione di rifiuti, la plastica soprattutto. Studi dicono che ogni anno vengono vendute in Europa 50 miliardi di bottiglie di plastica da un litro. Considerando che il riciclo avviene ancora in percentuali molto basse, gran parte, praticamente la metà, diventano rifiuti che a volte finiscono nelle discariche, ma spesso vengono disperse nell’ambiente e nel mare: (tristemente note le famigerate isole di plastica dell’Oceano Pacifico). Ecco dunque che la proposta promossa dalla scuola e dal comune diventa un gesto di alto valore civico-educativo e una lezione ambientale di basilare importanza per i piccoli alunni a cui è affidato, nel futuro, la conservazione del pianeta.
Le 300 borracce biodegradabili, acquistate dal comune per una spesa totale di 2.287 euro, sono state fornite da una ditta locale.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy