Attualità San Gavino Monreale

Progetto “Coru”, visitati 800 studenti per prevenire la morte improvvisa

Condividici...

di Gian Luigi Pittau
__________________________

Una lunga maratona tra gli studenti di 11 istituti superiori del territorio e dell’istituto “Mossa” di Oristano per prevenire la morte improvvisa dovuta a malformazioni al cuore che spesso rimangono silenziose.
Così si è concluso al teatro comunale di San Gavino Monreale con un affollato convegno aperto a studenti, docenti e medici il progetto “Coru, la prevenzione inizia a scuola”, ideato dai cardiologi Roberto Floris e Fabio Orrù, che ha consentito di visitare circa 800 ragazzi di 11 istituti superiori del territorio.
Numeri importanti che hanno permesso si avviare la diagnosi precoce per le cardiopatie: “Tra tutti gli studenti visitati, – spiegano i cardiologi – circa  40 hanno eseguito approfondimenti in ospedale. Abbiamo fatto in tutte le scuole la visita cardiologica, l’elettrocardiogramma, il controllo della pressione arteriosa e,  quando è stato necessario, una ecografia cardiaca con l’eco portatile. In ospedale abbiamo eseguito 25 ecocardiogrammi, 15 holter ecg. 15 Holter pressori, 3 test farmacologici e 6 prove da sforzo. Abbiamo rilevato alcune condizioni patologiche, alcune delle quali già note, che verranno seguite presso il nostro centro o indirizzare verso altri centri di riferimento”.

Oristano. Gli studenti del liceo Mossa che partecipano al progetto Coru

Questo percorso a tappe ha promosso la cultura della prevenzione cardiovascolare come evidenzia il primario Gianfranco Delogu, direttore dell’Unità operativa complessa di Cardiologia e dell’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica: “Il progetto ha portato nelle aule delle scuole del medio Campidano l’equipe del reparto di cardiologia dell’ospedale di San Gavino Monreale per svolgere lo screening tra i giovani dell’ultimo anno delle superiori ed ha permesso di attivare la diagnosi precoce delle cardiopatie. Dalla gente comune al campione delle due ruote Fabio Aru, voglio ringraziare tutte le persone che hanno camminato e corso per noi e ci hanno fatto raggiungere il traguardo,  ma un ringraziamento speciale lo voglio porgere ai ragazzi, al corpo docente delle scuole che ci hanno ospitato, alla direzione e a tutto lo staff della Assl, a Roberto Floris e Fabio Orrù, ideatori del progetto, e a tutti i cardiologi dell’equipe che hanno partecipato a questa bellissima esperienza”.

(Leggi l’articolo completo sulla Gazzetta del Medio Campidano in edicola)

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

LAVORA CON NOI!

RADIO STUDIO 2000

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy