Attualità

Programmazione territoriale, firmato il progetto da 14 milioni per la valorizzazione del Medio Campidano

Condividici...
di Gian Luigi Pittau
___________________________________________

Pioggia di milioni di euro per i centri dell’Unione dei Comuni “Terre del Campidano”. È stata posta la firma che sancisce l’avvio del progetto di sviluppo territoriale ‘Percorsi di accoglienza e sostenibilità nel territorio della terra cruda’ che interessa il territorio dell’Unione di Comuni ‘Terre del Campidano’. Si tratta di uno dei progetti rimasti indietro perché avviato nel 2018 e “recuperato” nel corso della legislatura da parte dell’assessorato regionale della programmazione che ora avvierà tutte le fasi necessarie a dar corpo al piano di sviluppo (valore 14 milioni e mezzo di euro) accelerando la fase attuativa.

Il governatore Christian Solinas

«Inizia ora – spiega il presidente della Regione Christian Solinas – la fase attuativa, a cui si darà avvio con l’istituzione dell’Ufficio unico di progetto propedeutico alla stipula della convenzione e all’avvio dell’attività che interessa i Comuni di San Gavino, Samassi, Sardara, Serramanna, Serrenti, Pabillonis, riuniti appunto nell’Unione dei Comuni ‘Terre del Campidano».
La firma del progetto della programmazione territoriale è stata posta a San Gavino alla presenza dell’assessore regionale alla programmazione Giuseppe Fasolino e di tutti i sindaci dei Comuni interessati. «Crediamo fortemente – spiega Giuseppe Fasolino – che la valorizzazione dei tratti caratteristici dei territori sia l’obiettivo primario della programmazione territoriale e la via maestra per creare sviluppo e dare nuove opportunità ai giovani. Quello di San Gavino è uno dei momenti più importanti: siamo all’approvazione del progetto e questo è l’inizio di un cammino di sviluppo».

Serramanna, casa in terra cruda

Il Progetto di Sviluppo Territoriale ‘Percorsi di accoglienza e sostenibilità nel territorio della terra cruda’ punta, infatti, a migliorare l’attrattività e la competitività del territorio attraverso lo sviluppo di un sistema di servizi integrato basato sulla valorizzazione delle risorse culturali e ambientali, favorendo la rivitalizzazione del tessuto economico e il potenziamento dei servizi nell’ottica di migliorare la qualità della vita, il benessere delle persone e generare lavoro tramite la conoscenza, per contrastare il progressivo spopolamento dell’area. L’idea alla base del progetto è quella di sfruttare il ricco patrimonio esistente in terra cruda quale esempio di costruzioni nell’ambito della bioedilizia per diffondere il sapere e le tecniche tradizionali.
Contemporaneamente il progetto punta alla formazione di nuove professionalità specializzate nel campo delle energie rinnovabili e della sostenibilità con l’implementazione dei servizi connessi, sfruttandole per creare soluzioni innovative e tecnologiche per la cittadinanza. Sono inclusi, inoltre, interventi volti alla mobilità sostenibile e all’inclusione sociale delle fasce deboli della popolazione.
In estrema sintesi, i principali interventi previsti riguardano la riqualificazione delle strutture tradizionali in terra cruda che caratterizzano l’intero territorio dell’Unione, cui sono destinati circa 4,720 milioni; la valorizzazione dei beni culturali e il patrimonio termale esistente attraverso la realizzazione di percorsi sportivi e del benessere (1,225 milioni); la messa a sistema delle varie iniziative sociali presenti nel territorio (4,327 milioni) tra le quali il recupero degli edifici da adibire a Polo sociale ed educativo (compresa l’integrazione dei migranti) e il Centro antiviolenza (unico riferimento per tutto il Medio Campidano).

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy