Notizie

Quando anche a Villamar c’era un cinema

Condividici...

Soltanto chi è oggi oltre la cinquantina ricorda la presenza di una sala cinematografica nel paese, ubicata nel caseggiato dove oggi è presente la caserma dei carabinieri. Altri tempi. Oggi, infatti, esistono le multisale cinematografiche, ma nessuna di queste è localizzata nel territorio e, non certo per caso,  tutte presenti all’interno dei più famosi centri commerciali. Il cinema moderno si è quindi trasformato in un appuntamento di contorno di un pacchetto ben più ampio che prevede, oltre alla semplice visione del film, anche lo shopping, la sala giochi, l’aperitivo e la cena. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: solo la sala cinematrografica di Samassi, dopo che qualche anno fa sono stati chiusi i battenti a quella di Lunamatrona, è l’unica ancora esistente nel territorio. In virtù dei tempi che cambiano sono però in tanti coloro che a Villamar ricordano, anche con un pizzico di nostalgia, gli anni in cui anche nel paese era possibile gustarsi una “prima assoluta” senza doversi spostare troppo. Le prime sperimentazioni cinematografiche documentate, come viene raccontato nel libro “Villamar” di Antonio Sanna e Albertina Piras, pare siano iniziate poco prima della seconda guerra mondiale; si trattava di appuntamenti sporadici che avevano luogo in “pratza de corti” dove, per  permettere la visione, veniva installato un lungo telo bianco.

cinema 2  Tutte le proiezioni, dato il periodo storico, erano di matrice propagandistica per le campagne elettorali. Chi ha vissuto quegli anni racconta di tantissime persone che, munite di sedie, si recavano alla piazza per assistere con curiosità a quel nuovo fenomeno dilagante che era ppunto la cinematografia. Soltanto nel 1949, dopo la guerra, un certo Maxia di Villanovafranca iniziò saltuariamente delle proiezioni in un cortile nella via Roma. Subito dopo fu la volta di un imprenditore cagliaritano del settore, Nino Carta, che adattò un salone a sala cinematografica che avrebbe denominato “Cine Franca”. Fu un successo. La novità fu accolta in maniera talmente positiva da parte dei cittadini che addirittura, per un breve periodo, nel paese fu aperta una seconda sala cinematografica. Nel 1952, infatti, l’allora parroco don Edoardo Melis iniziò a proporre delle proiezioni, si racconta di stampo eccessivamente moralistico, nettamente in contrapposizione a quelle che venivano proiettate nell’altra sala. Quest’ultimo esperimento naufragò di lì a poco. Intanto il “Cine Franca” visse anni di gloria dovuto anche ai successi del cinema italiano di quegli anni: anche a causa dell’alta frequentazione della sala, il proprietario si vide costretto a aprirne una seconda (dove sorge l’attuale caserma dei Carabinieri) un po’ più al passo con i tempi dotata di bagni, uscite di sicurezza e poltrone. Grazie alla presenza del cinema nel paese anche fra i ragazzi iniziava a svilupparsi e quindi a crescere una certa cultura cinematografica. Chi ha vissuto quegli anni racconta di una sala spesso strapiena di spettatori soprattutto durante il fine settimana; per tante famiglie locali e non era un momento di svago divenuto col tempo un appuntamento fisso. Purtroppo, negli anni ’70, il cinema villamarese si trovò a fare i conti con un’improvvisa crisi dovuta a due motivi: l’avvento dei televisori nelle case oramai alla portata di tutti che ridussero il numero medio di spettatori paganti e, soprattutto, il fatto di aver negato al gestore il consenso per la realizzazione di una sala più al passo con i tempi. Tali ragioni portano ben presto l’imprenditore Nino Carta a chiudere i battenti e più avanti a trasferire la sala a Lunamatrona dove ebbe inizio una nuova era altrettanto ricca di soddisfazioni durata circa un ventennio.

Simone Muscas

Condividici...

Notizie sull'autore

lagazzetta

Aggiungi Commento

Clicca qui per inserire un commento

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

CHRIS CAR RENT

Laser Informatica di Sergio Virdis

MAGMMA

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy