Attualità

Riaprono i luoghi d’arte

Condividici...
di Antonio Obinu

___________________

Dopo la chiusura forzata dovuta alla crisi epidemiologica, dal 18 Maggio anche i luoghi d’arte come musei e siti archeologici hanno riaperto le porte ai loro visitatori. E’ stata una ripartenza a macchia di leopardo. In virtù del protocollo sulla sicurezza imposta dal Covid sono stati in pochi a rispettare la data del 18; anche strutture di interesse mondiale hanno avuto necessità di ulteriori settimane: il 26 Maggio gli scavi di Pompei; il 1 Giugno i Musei Vaticani e il Colosseo, il 3 Giugno la Galleria degli Uffizi.

In questi mesi di lockdown sono stati i virtual tour a permetterci la visione delle opere d’arte comodamente seduti sul divano di casa, ma adesso che abbiamo riacquistato i nostri spazi abituali anche le visite ai musei registrano interesse sempre più crescente.

La proposta culturale della città di Cagliari è ricca e variegata; pensiamo per esempio al complesso dei Musei civici e dei Beni culturali che comprendono l’Anfiteatro romano alle pendici del Colle di Buoncammino la cui costruzione può essere collocata tra il I e II secolo d.C.; l’ipogeo funerario di Atilia Pomptilla, più conosciuto come la Grotta della vipera costruito a cavallo tra il I e II secolo d.C.; la Villa di Tigellio, complesso residenziale risalente al I secolo a.C.; la Passeggiata Coperta e Galleria dello Sperone (Bastione di Saint Remy), uno dei luoghi più visitati in città; la Cripta di Santa Restituta nel quartiere di Stampace; il sistema museale dei musei civici: la Galleria Comunale d’Arte, il Palazzo di Città ed il Museo d’Arte Siamese.

Le visite sono garantite nel rispetto dei protocolli di contenimento e prevenzione Covid, in base ai quali l’accesso è disciplinato ad un numero limitato di persone per volta allo scopo di garantire il distanziamento sociale.

Dal 13 Giugno 2020 al 10 Gennaio 2021 è presente a Palazzo di Città la mostra Steve McCurry Icons, circa 100 scatti di uno dei più grandi maestri della fotografia. Viene ripercorsa la sua avventura professionale dal primo reportage in Afghanistan, a seguire immagini dai viaggi in India, Birmania, Giappone, Africa, fino al Brasile. Il successo dell’esposizione è dimostrato dagli oltre 2300 visitatori già al primo week end di Luglio. Altra nota positiva sta nel fatto che se inizialmente si trattava esclusivamente di cittadini cagliaritani o comunque turisti interni, progressivamente sì è registrata la presenza di visitatori anche da altre regioni d’Italia.

Nel rispetto della normativa l’ingresso alla mostra è favorito tramite prenotazione: dovrà essere effettuata 48 ore prima della data prescelta; non viene garantito l’ingresso a coloro che si presentano senza ver prenotato.

Per ulteriori informazioni si rimanda al link

http://sistemamuseale.museicivicicagliari.it/prenotazione-palazzo-di-citta/

Le medesime procedure di visita e di prenotazione sono valide per l’intero sistema museale e Beni culturali della città di Cagliari. Per ulteriori informazioni su orari e programmi si rimanda al sito http://sistemamuseale.museicivicicagliari.it/ oppure all’indirizzo mail info@beniculturalicagliari.it.

Tra le attività proposte per i mesi estivi dal 7 Luglio al 25 Agosto presso la Galleria Comunale d’Arte sono previste diverse attività laboratoriali a cura della Biblioteca Specialistica di Storia dell’Arte: “Che paesaggio! Incontri di disegno dal vero all’aria aperta” è il titolo della manifestazione.

Per ulteriori informazioni infoeprenotazioni@museicivicicagliari.it

Il panorama dell’offerta culturale in città comprende anche il Museo Archeologico Nazionale la cui nascita risale al 1800; inizialmente concepito come una stanza delle meraviglie (wunderkammer), negli anni si è arricchito sempre più di oggetti provenienti da donazioni di privati e campagne di scavi archeologici.

Chiuso durante il periodo di lockdown, ha ugualmente consentito la visita da casa attraverso i virtual tour e i suoi canali social.

Dal 16 Giugno ha riaperto le porte ai visitatori; anche qui per accedere in totale sicurezza sarà obbligatorio indossare la mascherina e rispettare le distanza di sicurezza, aiutati in questo da pannelli informativi e dalle indicazioni del personale.

Gli ingressi saranno allo scopo contingentati e per questo motivo è consigliata la prenotazione con almeno 24 ore di anticipo. Il limite massimo consentito per ogni sala è di 10 persone.

Per ulteriori informazioni si rimanda al link https://bit.ly/riaperturaMuseo oppure scrivere all’indirizzo drm-sar.prenotmuseoarcheo.ca@beniculturali.it.

Al momento è ancora presto fare bilanci per questa stagione così difficile per i motivi che conosciamo; è sicuramente un motivo di speranza e di orgoglio sapere che stanno già arrivando le prenotazioni per il 2021, a testimonianza che la cultura e i luoghi d’arte più in generale possono segnare il rilancio dell’economia dell’intera regione.

Si ringraziano i musei civici di Cagliari per le foto sulla mostra Steve McCurry Icons

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy