Attualità

Roma, Meritocrazia Italia, due giorni di dibattiti su Italia, Europa, merito ed equità

Condividici...

Oggi e domani, 16 e 17 ottobre, al Centro Congressi Cavour di Roma si tengono due giorni di dibattiti e incontri legati alla Direzione Nazionale di Meritocrazia Italia.

“Per l’Europa una nuova sfida è alle porte. Tra gli altri Paesi, anche l’Italia sarà chiamata a giocare una partita importante per la conquista di una maggiore solidità economica. Un’opportunità per rendersi realmente competitivi anche a livello internazionale”, spiegano i vertici di Meritocrazia Italia.

“Il successo dipenderà molto dall’accortezza delle scelte politiche di investimento. Le risorse di prossima acquisizione dovranno servire a risposta di un piano progettuale di ristrutturazione complessivo e con vocazione di durata. Sarà necessaria lungimiranza nella costruzione di proposte di digitalizzazione, inclusione sociale, tutela della salute, valorizzazione delle risorse ambientali, recupero infrastrutturale, promozione di nuovi modelli formativi e ricerca. Le utilità attese non riguardano solo la crescita economica, ma anche e soprattutto la qualità della vita collettiva e individuale”.

Come da sempre, Meritocrazia Italia si impegna a dare il proprio contributo alle Istituzioni in questa delicata fase e si rende disponibile ad ogni utile interlocuzione e confronto, per il raggiungimento dell’obiettivo comune dell’equità sociale e di uno stabile benessere.

I lavori sono iniziati oggi alle 15 con la Convention “Il Futuro è Oggi: Recovery Fund – Sanità, Formazione, Equità Sociale, Ambiente”.

L’evento è stato moderato da Giuliano Giubilei (giornalista, già vice direttore TG3). Sul palco si sono alternati dirigenti dell’Associazione e relatori di alto spessore, tra i quali la vicepresidente del Senato Anna Rossomando; il prof di Storia del Diritto Massimo Tita; l’avv. dello Stato Maurizio Greco; la dott.ssa Barbara Paoli, dell’ASL Roma 3; il Direttore della Clinica Malattie infettive di Genova Matteo Bassetti.

Come di consueto, ha concluso il Presidente di Meritocrazia Italia Walter Mauriello. “È giunto il momento – sottolinea Mauriello – di dar seguito agli auspici di ripresa e di dar mostra di capacità di previsione nella scelta delle opzioni di investimento. La responsabilità affidata agli organi di decisione è massima, perché dalle scelte allocative dipende la concreta possibilità di risollevare il Paese dalla condizione di crisi diffusa che la recente emergenza pandemica ha solo contribuito ad acuire. Il successo dell’operazione, che, dati i tempi di erogazione dei fondi, si prospetta di durata, postula mentalità progettuale e abilità strategiche di investimento. Ogni opzione di intervento dovrà essere guidata dalla consapevolezza che il benessere collettivo, obiettivo primo e massimo, può essere realmente raggiunto soltanto garantendo priorità di tutela alla “persona” ed evitando che le ‘ragioni dell’economia e del mercato’ sottraggano attenzione a quelle di individui e formazioni sociali. La missione primaria da compiere riguarda soprattutto il livellamento delle iniquità sociali mediante piani di inclusione sociale e finanziaria, nonché con la valorizzazione delle ricchezze culturali e ambientali a disposizione”.

A seguire lezione aperta della Scuola di Formazione Politica di Meritocrazia Italia, “CREA” dal titolo: “I Valori Costituzionali dell’impegno pubblico, Merito ed Equità”, tenuta da Marcello Salerno, prof. di diritto Costituzionale all’Università di Bari.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy