Economia & Lavoro

San Gavino, apre la casa dell’acqua per iniziativa di Claudio Seda e Cristina Montis

Claudio Seda e Cristina Montis
Condividici...

di Gian Luigi Pittau

______________________

Combattere l’inquinamento causato dalla plastica ed educare a bere l’acqua correttamente. È con questa finalità che a San Gavino, su iniziativa di Claudio Seda e di Cristina Montis, due imprenditori locali, nascerà la prima casa dell’acqua che sarà aperta in via Dante. L’obiettivo è quello di creare una nuova opportunità di lavoro ma anche il rispetto dell’ambiente. «L’acqua in bottiglie di plastica – spiega Claudio Seda – può essere pericolosa perché i contenitori in Pet e Pete (i più utilizzati) rilasciano sostanze dannose, soprattutto se sono stati esposti al sole. La nostra idea ha avuto il benestare dell’amministrazione comunale e di tutti i consiglieri che, in maniera unanime, hanno deciso di sostenere questo progetto autofinanziato da me. Noi proponiamo un’acqua pura e microfiltrata che grazie al grado elevato di assimilabilità dall’organismo, perché batteriologicamente pura, si adatta al benessere di tutta la famiglia.  Quando dico acqua pura intendo che viene giustamente bilanciata di sali minerali, anche alcalini.  È sicuramente indicata per chi desidera un’acqua leggera e che favorisce la digestione e purifica il corpo. La società Aquamea ci ha dato la possibilità di avviare questo ambizioso progetto, seguendoci passo passo per la sua realizzazione».

Così l’amministrazione ha bloccato di fatto un’iniziativa analoga come ricorda l’assessore all’ambiente Libero Lai: «Ho dato mandato all’ufficio tecnico di sospendere attualmente il bando per l’installazione della casa dell’acqua comunale. Ricordo a tutti che la delibera di indirizzo è stata portata in Consiglio diversi mesi fa, ossia in un periodo in cui era reale l’esigenza di un servizio essenziale per la nostra comunità. Il bando sarebbe dovuto essere disponibile a inizio anno ma per via della situazione sanitaria che ha comportato l’impegno in iniziative più importanti e per la mole di lavoro alla quale sono stati sottoposti gli uffici, non si è stati in grado di procedere con il bando in breve tempo. Mi pare doveroso che l’amministrazione non entri minimamente “in concorrenza” con un imprenditore della propria comunità».

Sulla stessa linea l’assessora al commercio Silvia Mamusa: «Questo servizio è sentito e richiesto dai cittadini e come componente della giunta guardo con attenzione ed interesse allo sviluppo del nostro centro economico, con la speranza che anche questo periodo di grosso sacrificio, legato alle restrizioni da Covid, passi al più presto. Noi ci siamo a sostegno delle imprese. In bocca al lupo per questa nuova attività che porterà beneficio al nostro paese».

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy