Cultura Spettacoli

San Gavino Monreale, al via la grande stagione di Prosa, musica, danza e teatro del Cedac

Condividici...

di Gian Luigi Pittau

____________________

Il teatro di San Gavino Monreale accende di nuovo i riflettori e riapre con la stagione della grande Prosa, musica, danza e teatro circo organizzata dal Cedac con il sostegno del Comune con un cartellone di ben 14 titoli da dicembre a aprile. Sarà un emozionante viaggio nei labirinti della mente e del cuore umano con i grandi protagonisti della scena in una programmazione pensata per soddisfare il gusto degli amanti della prosa e della danza ma anche per incuriosire e attrarre nuovi pubblici, in particolare tra le giovani generazioni con l’uso sapiente delle nuove tecnologie e la magia del nouveau cirque.

Ci crede Silvia Mamusa, assessora alla Acultura e Spettacolo del Comune di San Gavino Monreale -. “Il nostro teatro ospiterà una rassegna ricca di appuntamenti di alto livello, con artisti e attori di caratura nazionale e una particolare attenzione per la comunicazione sociale, le pari opportunità, opere di intrattenimento e divertimento. Dopo anni riapriamo la campagna abbonamenti rendendo accessibile a tutti la possibilità di acquisto del carnet/spettacoli. La cultura potrà avere così un respiro democratico aperto a tutto il territorio”. Il sipario si è aperto ieri 1 dicembre con l’opera “La conosci Giulia?” di LucidoSottile: una pièce originale su un tema delicato e complesso come le discriminazioni di genere con la cifra ironica e dissacrante delle attrici Michela Sale Musio e Tiziana Troja.
Venerdì 10 gennaio alle 21 il secondo appuntamento con “La più meglio gioventù” di e con Francesco Montanari e Alessandro Bardani. La stagione del Cedac si chiude lunedì 27 aprile alle 21 con “Le allegre comari di Windsor” nella riscrittura di Edoardo Erba, con Mila Boeri, Annagaia Marchioro, Chiara Stoppa, Virginia Zini e Giulia Bertasi alla fisarmonica, per la regia di Serena Sinigaglia.

Sotto i riflettori artisti come Enzo Vetrano e Stefano Randisi, Giovanni Moschella, Romina Mondello e Fabio Sartor, Francesco Montanari e Alessandro Bardani, Le Lucide Tiziana Troja e Michela Sale Musio, Cristina Maccioni, il chitarrista e compositore Francis Kuipers e la cantautrice Patrizia Laquidara, la giornalista e conduttrice Paula Maugeri, il pugile Patrizio Oliva con Rossella Pugliese. Tra i nomi in cartellone spiccano quelli delle attrici Marta Proietti Orzella, Mila Boeri, Annagaia Marchioro, Chiara Stoppa e Virginia Zini, dell’attrice e cantante Ambra Pintore, della regista Serena Sinigaglia mentre il Music & Movie Trio regala un’incursione nel mondo della decima musa sul filo delle note.

Spazio a capolavori della storia del balletto come il “Lago dei Cigni” nella versione di Luigi Martelletta tra classici assoli e pas de deux accanto alla “Grande Suite Classique Verdiana” del Balletto di Siena con coreografia di Marco Batti mentre l’eVolution Dance Theater diretto da Anthony Heinl propone un incantevole “Night Garden” all’insegna del nouveau cirque tra aeree coreografie e giochi di luci.

Sguardi sull’universo femminile con un’attenzione verso temi cruciali e attuali come le discriminazioni di genere – con “La conosci Giulia?” di LucidoSottile e Giulia Giornaliste Sardegna e “Unghie & Crisi” de L’Aquilone di Viviana fino alle storie di violenza e rinascita nelle canzoni di Patrizia Laquidara e i fantasiosi piani de “Le allegre comari di Windsor” nella riscrittura di Edoardo Erba e Serena Sinigaglia. Storie di sport e di musica – con “Patrizio Vs Oliva” con il grande campione di boxe Patrizio Oliva e “Rock & Resilienza” con Paola Maugeri accanto alle sinestesie tra note e visioni in “Music & Movie”.

Un’indagine sul lato oscuro con il folgorante “Riccardo3” di Francesco Niccolini, in cui il celebre villain shakespeariano irrompe nel presente con un eccellente cast – Enzo Vetrano, Stefano Randisi e Giovanni Moschella – e l’inquietante “Giro di vite” di Henry James messo in scena da Giancarlo Marinelli, con Romina Mondello e Fabio Sartor tra apparizioni di fantasmi e la fine dell’innocenza. Francesco Montanari e Alessandro Bardani raccontano “La più meglio gioventù” tra chiacchiere da bar e battute fulminanti in stile stand-up comedy per argute e dissacranti dissertazioni sulla vita e sul mondo tra Woody Allen e Samuel Beckett.

Il fascino delle Blue Notes con il concerto di Francis “Superguitar” Kuipers con la sua cifra ironica tra folk e blues e testi surreali e graffianti e la magia di una favola sulle punte riletta in chiave contemporanea nel “Lago dei Cigni” di Luigi Martelletta, mentre regala un ritratto d’artista la “Grande Suite Classique Verdiana” del coreografo Marco Batti e apre le porte al sogno tra danza e arti circensi l’affascinante “Night Garden” di Anthony Heinl.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

claudio canalis

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti