banner1_lagazzetta
ffserci
striscione_banner
ALP
previous arrow
next arrow
Attualità

San Gavino Monreale: i volontari della Team Soccorso sul piede di guerra per i disagi nella sede di via Fermi

Condividici...

di Gian Luigi Pittau
____________________________

 

Ogni anno svolgono quasi 500 interventi in ambito sanitario tra ricovero, trasporto di malati negli ospedali e presidio in importanti manifestazioni, ma ora i 22 volontari dell’associazione “Team Soccorso” non hanno più una sede comunale dove collocare la propria ambulanza.
Lo denuncia con forza Sandra Cruccu, presidente del sodalizio sangavinese che giorno e notte presta servizio gratuitamente per chi ne ha urgente bisogno:  «Avevamo la sede in via San Marco con la possibilità di avere la nostra ambulanza nel cortile ma due mesi fa l’amministrazione comunale ci ha chiesto di abbandonare questi locali per lasciare spazio ad altre associazioni sportive e abbiamo avuto dei nuovi locali (una stanza al primo piano dell’edificio) nell’ex scuola elementare di via Fermi. Ci sentiamo presi in giro perché nella nuova sede non abbiamo uno spazio dove poter parcheggiare l’ambulanza e questo crea tantissimi disagi. La promessa è che nel cortile si sarebbe creato uno spazio per poter collocare l’ambulanza, ma a oggi tutto è passato nel dimenticatoio». E i disagi si sono fatti sentire in questi giorni in cui i volontari della Team Soccorso hanno prestato servizio durante le sfilate di carnevale di San Gavino e Gonnosfanadiga: «Dopo le manifestazioni di questi giorni in cui abbiamo curato anche persone ferite, noi volontari siamo stati costretti a metterci in strada in via Fermi per svuotare pattumiere con garze piene di sangue e per sanificare l’ambulanza. In più non possiamo lasciare l’ambulanza in strada e al momento la teniamo distante in via San Marco, sede che sarà destinata ad altre associazioni e in cui non abbiamo più neppure la corrente elettrica. Abbiamo pregato un altro sodalizio presente in via San Marco di poter avere ancora l’acqua almeno per qualche giorno per le emergenze, ma ci è già stato chiesto di non utilizzare più l’acqua».

Di qui la grande amarezza di tutti i volontari che devono affrontare tanti disagi a cui si aggiunge il fatto che la nuova sede è al primo piano: «Dobbiamo trasportare le barelle e le carrozzine per i disabili per una scala esterna – aggiunge Sandra Cruccu – per accedere alla nostra sede. Inoltre è assurdo che veniamo trattati in questo modo come l’ultima ruota del carro. Ho mandato un messaggio al sindaco che non mi ha dato alcuna risposta. Ho fatto sapere che da adesso in poi non parteciperemo più a nessun evento organizzato dal Comune».

Intanto l’assessore alle politiche sociali Bebo Casu promette il proprio impegno: «Team ha una sede in via Fermi, purtroppo si è verificato un problema per lo scivolo che l’ambulanza deve affrontare per raggiungere la zona parcheggio. Cercheremo di risolvere quest’aspetto appena possibile con uno scivolo in ghiaia più lungo».

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

ecco qualche nostra proposta….

IMG-20231027-WA0002
IMG-20231007-WA0003-1024x623
IMG-20231104-WA0035-1024x623
previous arrow
next arrow
 

CLICCA sotto PER LEGGERE

RADIO STUDIO 2000

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy