Attualità

Sanluri, domenica 9 ottobre si terrà la XXV Festa del Borgo  e la  IV Sagra del Civraxu

Condividici...

Dopo due anni di stop torna la Festa del Borgo, giunta alla XXV edizione, che si svolgerà domenica 9 ottobre.
Contemporaneamente si tiene anche la IV edizione della Sagra del Civraxu, il pane tipico di Sanluri.

L’evento si sviluppa tra le strade del centro storico e si accede da una delle quattro porte storiche (Sa potta de su Casteddu, su Potabeddu, sa Potiscedda e Potta Noba). Ci si addentrerà in un percorso in acciottolato tra viuzze, angoli tipici, antiche piazze, fontane pubblica, case campidanesi con ampi loggiati.

«La Festa del Borgo è la riscoperta della vita di un tempo. È riconoscere il valore della storia e della tradizione – spiega il sindaco Alberto Urpi – Abitanti e amministrazione hanno fatto tanto per recuperare il nostro bel centro storico. Riprendiamo dopo due anni di stop forzato con il desiderio di proporre a visitatori e turisti i valori della nostra festa: la conoscenza del nostro recente passato degli usi e della tradizione, l’ospitalità contadina e la convivialità degli abitanti del borgo». 

Sin dalle prime edizioni la festa ha attirato visitatori e turisti, curiosi di riscoprire l’antica arte agricola, i lavori di un tempo, le tradizioni, gli artigiani e la loro manualità, i sapori genuini di una volta, gli oggetti di un tempo e l’ospitalità del mondo contadino. Domenica si potrà assistere anche alle fasi che caratterizzano la vendemmia, ammirare gli strumenti da lavoro per la raccolta del grano e le sapienti mani che realizzano utensili in ceramica, legno, ferro e paglia, la ferratura del cavallo.
Saranno proposte le fasi de “Su sposoriu antigu” (le fasi del matrimonio come un tempo dal corteggiamento al corredo e la serenata) e i percorsi e i laboratori per realizzare il pane civraxu.

Ci sarà la possibilità di effettuare le visite guidate al Castello Eleonora d’Arborea e ai musei: Casa del Pane e della tradizione contadina e dei Cappuccini, riaperto al pubblico nei giorni scorsi.

Ad animare le strade band e suonatori, gruppi e cori ma soprattutto i bandisti del progetto “Banda larga”, cento musicisti che fanno parte dalle bande di Sanluri, Terralba, Villacidro e San Gavino che come un’unica grande band, attraverseranno il borgo per poi concludere alle 19 con un concertone nel piazzale della chiesa parrocchiale.

Case e loggiati ospiteranno esposizioni d’artigianato, mostre di libri, di pittura, scultura e fotografia.
Anche quest’anno (Tema “Vita e mestieri nell’antico borgo” ) verrà proposta l’estemporanea di pittura e il concorso fotografico.
Diversi i punti ristoro che propongono i piatti tipici della tradizione sanlurese: malloreddus, fave, civraxu fritto (pai indorau), pane abbrustolito, lumache, arrosti e dolci secchi accompagnati dai vini locali.  Nelle campagne di Sanluri, nello scenario delle colline della Marmill,a la cantina  Su ‘Entu, propone “Le strade del vino” con Cantine Aperte.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

Newsletter

LAVORA CON NOI!

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

GUSPINI         Via Gramsci n°2
TERRALBA     Viale Sardegna n°26
CAGLIARI       Via Corelli n°12
CAGLIARI       Via Tuveri n°29
VILLACIDRO  Via Parrocchia n°279

Vendesi a Torre dei Corsari in via delle Dune Appartamento arredato

RADIO STUDIO 2000

Laser Informatica di Sergio Virdis

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy