Cultura Spettacoli

Santulussurgiu, dal 7 al 16 agosto Festival Internazionale di musica classica

Simone Pittau dirige l'orchesta da Camera della Sardegna
Condividici...

Per il tredicesimo anno, Santulussurgiu accoglie il Festival Internazionale di Musica Classica curato dall’orchestra da Camera della Sardegna, fondata dal maestro Simone Pittau.

Il programma prevede incontri d’autore di levatura internazionale in una masterclass esclusiva che si svolgerà dal 7 al 9 agosto.

Seguiranno poi, dal 9 al 16 agosto, un ciclo di concerti nell’esclusiva chiesa di Santa Maria degli Angeli nel cuore di Santulussurgiu e del Montiferru.

I concerti avranno inizio alle 21,30. L’ingresso è libero.

I maestri protagonisti di quest’anno sono, ancora una volta, il meglio di quanto il panorama internazionale propone: i violini del montenegrino Roman Simovic e del serbo Gordan Nikolitch  la viola di Milena Simovic dalla Serbia, il primo violoncello del belga David Cohen direttamente dalla London Symphony Orchestra, e ancora il cello della francese Celine Flamen, il pianoforte del croatoDejan Lazic, della russa Olga Sitkoversky e della canadese Linn Rothstein.

«Sarà un anno speciale per noi», ha anticipato il Maestro Simone Pittau, direttore artistico del Festival, «suonare e concentrarsi sull’armonia di note che la musica dona in un contesto così esclusivo, è sempre stata una delle ragioni per cui i colleghi Maestri hanno sempre accolto il nostro invito ad essere testimoni e trasmettitori di Bello. Quest’anno però, sentiamo ancora più forte la nostra responsabilità nei confronti della comunità che ci accoglie, ferita come non mai, dalle fiamme di un fuoco che ha arso queste terre per giorni». «Sentiamo tuttavia», aggiunge Simone Pittau, «il bisogno di esserci. Di dare conforto e speranza. Il nostro augurio è che la musica ed il Bello, la memoria della nostra cultura possa realmente permetterci di costruire un nuovo futuro possibile per la Sardegna e la Terra che, dovremmo ricordarci, abitiamo solo temporaneamente.  Il nostro ringraziamento va all’amministrazione Comunale ed al Sindaco Diego Loi che coraggiosamente ha voluto fortemente che il Festival non fosse rimandato, ma ci ha spinto affinché le note ed il Bello che emergerà sino al giorno successivo l’Assunta, fossero di sostegno e consolazione a quanti hanno subito la devastazione delle fiamme. Il nostro ringraziamento va all’Amministrazione Comunale ed al Sindaco Diego Loiche coraggiosamente ha voluto fortemente che il Festival non fosse rimandato, ma ci ha spinto affinché le note che suoneremo siano, di consolazione e sostegno almeno sino a quanti hanno subito la devastazione delle fiamme». 

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy