Attualità

Sardara, erbacce e incuria: il parco è il regno del degrado. Il sindaco: “Presto taglieremo l’erba”

Condividici...
di Gian Luigi Pittau
_____________________

Erbacce e degrado.
È questa la triste immagine che si presenta nel parco comunale di Sardara, un tempo spazio di divertimento e di relax per bambini, genitori e nonni.
Ora l’area verde si presenta abbandonata a se stessa e, dopo la seconda ondata del covid-19, non ha mai riaperto.
Qualcuno parafrasando i versi del poeta Dante Alighieri potrebbe dire “Nel bel mezzo del cammin di nostra vita /mi ritrovai in una selva oscura”, ma di certo non si tratta del regno descritto dal poeta fiorentino, ma di una realtà visibile sotto gli occhi di tutti.
Ora la speranza è che l’area vedere venga ripulita al più presto e restituita alla comunità.
Il sindaco Roberto Montisci assicura il suo impegno: «In questi giorni provvederemo a tagliare l’erba alta. Il parco è ancora chiuso in funzione delle emergenza dettata dal Covid-19. Inoltre parco, chiosco e impianti sportivi sono aancora un cantiere aperto. Oltre alla manutenzione straordinaria dei campi sportivi, l’obiettivo è quello  di dare in gestione la parte interessata sia il chiosco che l’area  giochi. In questo modo si creerà anche una nuova occasione di lavoro».

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy