Attualità

Sardara: i beni culturali negli ultimi dieci anni sono calati sensibilmente di livello

Chiesa della Beata Vergine Assunta
Condividici...
di Maurizio Onidi

________________

Roberto Caddeo

«Come si evince dal report, i dati sono disastrosi. È doveroso domandarsi cosa abbiano fatto le scorse amministrazioni per salvaguardare e aiutare a crescere il nostro patrimonio culturale. Cercheremo di riportare i valori a livelli dignitosi» è la laconica dichiarazione del vicesindaco e assessore ai beni culturali, Roberto Caddeo, contenuta nel comunicato emesso da “Dialogo e Futuro per Sardara”,  alla luce di quanto riportato nell’ultimo rapporto Herity, effettuato su richiesta del Comune.
Secondo l’organismo internazionale non governativo e non profit per la Gestione di Qualità del Patrimonio Culturale, che ha effettuato il report, basandosi sulle osservazioni condotte lungo 12 anni, i beni culturali presi in esame: il civico museo archeologico Villa Abbas, l’area archeologica di Sant’Anastasia, le chiese di Sant’Antonio, di San Gregorio e  della Beata Vergine Assunta, negli ultimi dieci anni, sono calati sensibilmente di livello.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy