ambiente Attualità

Scoppia la polemica sull’impianto termodinamico di San Quirico a Oristano

Condividici...

“La Regione deve bloccare l’impianto termodinamico di San Quirico della Solar Power Srl con le stesse motivazioni con le quali si è opposta alla realizzazione dell’impianto solare termodinamico della società Flumini Mannu che si sarebbe dovuto realizzare nei Comuni di Villasor e Decimoputzu”.
Così i parlamentari del Movimento 5 Stelle Emiliano Fenu, Luciano Cadeddu e Lucia Scanu secondo cui “per realizzare un impianto che non porterà alcun beneficio ai sardi, si permette il consumo di territorio agricolo e la realizzazione nei fatti di un nuovo termovalorizzatore nel cuore pulsante dell’industria agricola sarda a pochi chilometri da quello che è il nostro migliore modello di sviluppo agricolo”. Sull’impianto c’è il parere favorevole dell’assessore regionale all’Industria Maria Grazia Piras e persino Legambiente si è espressa favorevolmente pur proponendo migliorie dal punto di vista ambientale.
“Noi siamo assolutamente a favore della realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili” sottolineano i parlamentari del M5S, “ma questi devono essere realizzati in aree industriali dismesse, degradate e da recuperare. Occorre evitare il consumo di suolo agricolo. La Regione deve quindi ascoltare le comunità e bloccare immediatamente il progetto di San Quirico”.
L’impianto di San Quirico prevede la realizzazione di un bruciatore di ben 75 tonnellate di biomassa di cippato (cioè legname) al giorno senza dimenticare come già un impianto similare è in corso di realizzazione nell’area industriale di Macchiareddu a Assemini da parte della Powercrop.
Il 22 novembre la Giunta regionale aveva dato parere favorevole alla procedura di Valutazione impatto ambientale (Via) per un impianto solare ibrido termodinamico. In Italia finora sono stati realizzati solo pochissimi impianti simili nonostante la presenza di specifiche tariffe incentivanti.
Sono però in molti a temere come questi impianti che consumano quantità smisurate di cippato possano, in alternativa, bruciare altro: rifiuti, insomma.

 

 

Condividici...

Newsletter

LAVORA CON NOI!

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

GUSPINI         Via Gramsci n°2
TERRALBA     Viale Sardegna n°26
CAGLIARI       Via Corelli n°12
CAGLIARI       Via Tuveri n°29
VILLACIDRO  Via Parrocchia n°279

Vendesi a Torre dei Corsari in via delle Dune Appartamento arredato

RADIO STUDIO 2000

Laser Informatica di Sergio Virdis

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy