Attualità

Senis raccontata dalle foto di Francesca Macis

Condividici...

Il progetto “Fotografia contemporanea in Marmilla” è del Consorzio Due Giare e dell’associazione Su Palatu.
L’inaugurazione sabato 9 luglio nella Casa Baronale
_________________________________________________

Il tempo negli scatti.
È il filo conduttore della terza mostra del progetto “Fotografia contemporanea in Marmilla”, che sarà inaugurata sabato 9 luglio a Senis.
Il progetto viene portato avanti da tre anni nel territorio della Marmilla grazie a un patto di ferro fra il Consorzio Turistico “Due Giare” e l’associazione “Su Palatu Fotografia”.
Questa volta in esposizione le immagini della giovane fotografa oristanese Francesca Macis, che, come i suoi colleghi, ha vissuto per settimane “dal di dentro” la piccola comunità di Senis per poi dare origine al suo progetto fotografico, curato da Mario Saragato.

© FMacis Senis

È la fotografia che racconta i paesi, le persone e il territorio secondo un’ottica nuova e diversa.
«Anche quest’anno le mostre stanno riscuotendo un ottimo successo di pubblico e di critica», ha detto il presidente del Consorzio Due Giare Lino Zedda, «esposizioni all’aperto, che chiaramente rappresentano un’attrattiva in più anche per i turisti, che in questi mesi visitano la nostra Marmilla».
A Senis Il taglio del nastro della mostra di Francesca Macis è previsto per sabato 9 luglio alle 18 nella Casa Baronale, in via Vittorio Emanuele. Il titolo: “Senis nelle fotografie di Francesca Macis”. Il curatore Mario Saragato ha commentato: «Lo sguardo fotografico contemporaneo è strutturato da vari percorsi e da varie trame. La strada che Francesca Macis intraprende attraverso la sua narrazione è composta principalmente da una dinamica temporale. La visione che emerge attraverso questi scatti nasce da un’osservazione del territorio che si sofferma, più che alle immagini intese come rappresentazione del reale, al tempo che viene scalfito. Ciò costituisce un evidente richiamo ad Andrej Tarkovskij e alla sua autobiografia “Scolpire il tempo”, dalla quale deriva questa idea di concepire l’immagine non in base al contenuto cromatico, ma bensì al contesto temporale che viene immortalato attraverso gli scatti».

© FMacis Seni

All’inaugurazione saranno presenti e dialogheranno con il pubblico presente il sindaco Salvatore Soi, il presidente delle Due Giare Lino Zedda, il presidente de “Su Palatu” Salvatore Ligios, il curatore Mario Saragato e la fotografa Francesca Macis. La mostra, allestita all’aperto, potrà essere visitata a qualsiasi ora del giorno sino al prossimo 16 ottobre.
LE ALTRE MOSTRE Sino al 25 settembre può invece essere ammirata nelle vie del centro storico di Baradili l’esposizione con gli scatti di Tiziano Canu e sino al 2 ottobre nella piazza Municipio a Baressa le immagini di Marianna Ogana. Sabato 16 luglio a Villa Sant’Antonio taglio del nastro della quarta e ultima mostra di Guglielmo Cherchi, che potrà essere visitata sino al 23 ottobre. «Crediamo fortemente in questo progetto», hanno concluso Zedda e Ligios, «il nostro obiettivo rimane fare della Marmilla un territorio di riferimento per lo sviluppo della fotografia in Sardegna».

 

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy