Attualità

“SensAction” vince l’hackathon virtuale organizzato dal CRS4 per la promozione del turismo sostenibile a seguito della pandemia

Condividici...

Si è appena concluso dopo 5 giornate di lavori, TrHack your Tour, l’hackathon virtuale organizzato dal CRS4 – il Centro di ricerca del Parco tecnologico di Pula (Cagliari) – in collaborazione con Open Campus, con l’obiettivo di sviluppare idee innovative per la promozione e il rilancio del turismo sostenibile attualmente in crisi a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, attraverso l’ideazione di nuovi pacchetti escursionistici e lo sviluppo di app rivolti ai turisti attivi. L’hackathon di inserisce nell’ambito del progetto INTENSE – Itinerari Turistici Sostenibili.

Delle 12 idee in gara, il primo classificato e vincitore della maratona informatica è il progetto “SensAction”, ideato da Francesco Baldassare, informatico; Valeria Cagnina specializzata in robotica educativa; Georgiana Craciun, specialista di eventi; Nicoletta Crisponi, designer e comunicazione multi-piattaforma. Si tratta di un viaggio multi-sensoriale che permette di vivere esperienze immersive solleticando al massimo i cinque sensi. Un’avventura che inizia con il viaggio e si conclude al rientro, con la condivisione dei ricordi sui social network. I percorsi sono pensati per nuclei familiari o di amici e vanno ad esplorare mete particolari su percorsi immersi nella natura, garantendo la massima sicurezza di distanziamento sociale. Le strutture coinvolte sono attrezzate per poter accogliere piccoli gruppi di visitatori nel rispetto delle norme vigenti.

La giuria, composta da Eva Lorrai, ricercatrice e responsabile per il CRS4 del progetto INTENSE; Emiliano Carnieri, funzionario della Regione Toscana e capofila del progetto INTENSE; Italo Meloni, professore di pianificazione dei trasporti dell’Università di Cagliari, ha così motivato la scelta del progetto vincitore: “SensAction valorizza i sensi e le emozioni in un percorso che permette di integrarsi con il territorio e con la gente che vi abita. La metodologia e l’idea proposta possono essere di arricchimento per l’itinerario INTENSE”.

Il secondo classificato è il progetto “Shizen – La via dell’acqua dall’inferno al paradiso”, una app che crea un itinerario, corredato da informazioni utili ai viaggiatori per conoscere e capire i luoghi nel loro complesso (servizi, attrattori turistici, rischi, condizioni climatiche, ecc), che segue il percorso dell’acqua dal paese fantasma di Gairo Vecchio (Nuoro) alle Cascate di Lequarci (Ulassai, Nuoro), attraverso un viaggio che unisce bellezze naturalistiche quali, cascate, montagne, foreste e grotte, a bellezze culturali come musei, chiese, nuraghi e tombe dei giganti.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy