Attualità

Successo di pubblico per la sagra della cipolla dorata di Banari, inaugurata un’opera monumentale di Giuseppe Carta

Condividici...

Centinaia di persone hanno affollato ieri gli stand enogastronomici della Sagra della Cipolla dorata, organizzata dalla Pro Loco di Banari e promossa dalla Camera di Commercio di Sassari nell’ambito del programma “Salude & Trigu”, e in tanti hanno assistito fino a tarda sera al concerto di Beppe Dettori. Ancora oggi, per le vie del paese sarà possibile degustare i piatti preparati dalle Pro Loco e dalle tante associazioni presenti, pietanze che valorizzano in modo accurato i prodotti tipici della zona.

Prima dell’apertura degli spazi espositivi, ieri è stata inaugurata in Piazza Gramsci un’opera monumentale di Giuseppe Carta, artista di livello nazionale e internazionale, destinata a restare in modo permanente all’interno del paese del Meilogu.

«Abbiamo avuto l’onore di presentare a tutti questa scultura messa a disposizione da un compaesano che vive e opera qui – ha spiegato il sindaco Francesco Basciu – Banari da sempre ha ospitato artisti che hanno lasciato qualcosa: nella stessa piazza ci sono altre due sculture e due murales di vari autori».

“L’obiettivo della Pro Loco di Banari – ha evidenziato la presidente Luciana Sassu – è valorizzare il territorio di Banari non solo dal punto di vista enogastronomico, ma anche culturale. In questo senso è bene inserita nel programma l’inaugurazione dell’opera di Giuseppe Carta. Tutto ciò è stato possibile anche grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale, di tutti i soci e di tutti i volontari presenti alla manifestazione”.

“Banari è il mio paese – ha commentato l’artista Giuseppe Carta, di recente nominato Ambasciatore della Creatività del Comune di Pietrasanta, la cittadina toscana nota a livello internazionale per la scultura – Ho fatto tanto perché dal punto di vista artistico avesse un’esposizione di arte sarda, una divulgazione costante dei valori in cui crediamo. Quando nel ’97 sono tornato a vivere qui, mi sono reso conto che il paese stava decrescendo, quindi ho fatto arrivare numerosi artisti per dare vita agli spazi del nostro centro. Con l’opera installata in piazza Gramsci ho voluto dare testimonianza di questo mio impegno per Banari”.

“Bellezza chiama bellezza – ha sottolineato il giornalista Pasquale Porcu durante la presentazione – Quest’opera richiama tutti noi intorno ai valori più autentici, quelli in cui si ritrova la comunità di Banari, una comunità sana, vera quanto è bello questo paese che ha sempre goduto della bellezza dell’arte”.

L’opera inaugurata è una grande pera in candido marmo bianco statuario di Carrara dalle levigate forme di rassicurante sensualità e dalle dimensioni enfatizzate e prorompenti: “Una grande Germinazione che personifica, non discostandosi mai dalla realtà, concretezza oggettiva e visionarietà rigenerativa – ha detto ancora l’artista – È un tributo celebrativo alla Cultura della Terra che vive, si fortifica e si identifica nella ricerca del proprio essere Origine e Storia, Natura e Vita, Armonia e Bellezza, Individuo e Collettività”.

Il ricco programma della Sagra prosegue questo pomeriggio con la presentazione di due libri editi da Carlo Delfino: “Il Milese” a cura di Pasquale Porcu e “La madre del pane” a cura di Giovanni Antonio Farris.

“Il Milese” racconta non solo la fortunata vicenda della famosa focaccia di Alghero, ma parla della famiglia Fiori che da 50 anni la produce e la propone ai visitatori della Riviera del Corallo. Conosciutissimo, ormai, a livello nazionale e internazionale, questo originale snack che vanta molti tentativi di imitazione, ha una storia tutta banarese. Di Banari, infatti era Baingio Fiori che lo ha inventato mezzo secolo fa insieme alla moglie Maria Provenzi di Ittiri. Ingrediente fondamentale della focaccia è la cipolla di Banari che, insieme a una salsina segreta, fanno di questo prodotto una proposta unica e inimitabile. Concluderà la serata in Piazza Umberto I lo spettacolo “Banari Reggae Fest”, a cura di Hi Vibes Riddim Band & Paolino Sista Namely Mercanti di sogni.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy