Attualità

Tante figure storiche dell’istituto comprensivo di Villamar vanno in pensione

Condividici...

di Simone Muscas

_______________

L’istituto comprensivo di Villamar, come più volte abbiamo sottolineato su “la Gazzetta del Medio Campidano”, è uno dei più estesi d’Italia. Definito in gergo con l’appellativo de “Il mostro” per via dei suoi numerosi plessi scolastici e per i suoi tanti addetti che vi lavorano, rappresenta una delle realtà a livello scolastico fra le più complesse da gestire per motivi legati alla logistica, alla sua posizione periferica nella provincia del Sud Sardegna e perché incarna un territorio, la Marmilla, dove le nuove nascite (dettaglio non da poco per una scuola) sono ai minimi storici. A queste criticità, nel corso di quest’anno scolastico, hanno fatto seguito alcuni imprevisti: su tutti l’emergenza Covid19 e l’avvicendamento improvviso fra il dirigente Daniele Casula e Alberto Basciu.

Nonostante ciò, pur in un contesto palesemente non congeniale, l’Istituto è riuscito anche quest’anno a svolgere un servizio scolastico di qualità e riconosciuto dai più: oltre alla buona dedizione degli studenti, vero cuore pulsante di una qualsiasi organizzazione scolastica, anche per il lavoro dei suoi numerosi addetti, circa 200. Ebbene per alcuni di questi ultimi, ben 17 (fra dirigenti, docenti e collaboratori scolastici), sta per arrivare il momento dei saluti finali visto che, dal prossimo 1° settembre, andranno in pensione. Oltre al preside Daniele Casula, fine servizio anche per la storica dirigente amministrativa Vitalia Pittau. Per la scuola dell’infanzia lasceranno le due maestre Maria Dettori e Rita Luciana Musu, mentre per la scuola primaria andranno ai saluti finali M. Caterina Pisano, Maria Rosaria Serra, Rosangela Scanu, Gianfranza Zedda. Fra i “prof” della secondaria, sei andranno a fine carriera: Rosalba Loi, Agnese Marongiu, Luigina Melis, Vera Pintus, A. Rosa Podda, Alma Porcu. Fra i collaboratori scolastici, infine, lasceranno tre figure storiche dell’Istituto: Giuliano Mocci, Martino Murru, e Cesella Serpi.

Come si può leggere dal blog dell’Istituto, non sono mancati gli attestati di stima verso i prossimi “pensionandi”: «Ai dirigenti» si legge «un ringraziamento per aver lasciato una scuola con una forte vocazione alla progettualità, aperta a nuove idee e a proposte laboratoriali sempre innovative, mentre al corpo docente e amministrativo, oltre ad aver contribuito a realizzare questa dimensione, un grazie per aver sempre collaborato con professionalità e impegno».

«Con il pensionamento di Daniele Casula, di Vitalia Pittau, dei docenti, dei collaboratori scolastici e dei colleghi trasferiti, alcuni di lungo corso» si evince dalla nota nel sito web «si preannunciano grandi cambiamenti per l’anno scolastico 2020/2021: a tutti loro vanno i migliori auguri per un futuro ricco di soddisfazioni».

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy