Attualità

Terre del Campidano, sei Comuni uniti per la gestione di raccolta e smaltimento dei rifiuti

Condividici...

di Gian Luigi Pittau

_____________________

Un unico bando per il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani per San Gavino Monreale, Sardara, Pabillonis, Serramanna, Samassi e Serrenti. Così i sei consigli comunali dell’Unione dei Comuni “Terre del Campidano” hanno approvato il piano industriale che ora permetterà di realizzare un nuovo bando che porterà i Comuni partecipanti da tre a sei.

Roberto Montisci, sindaco di Sardara

Lo evidenzia Roberto Montisci, sindaco di Sardara e presidente dell’Unione dei Comuni “Terre del Campidano”: “Sardara, San Gavino e Pabillonis avevano già un servizio associato per la raccolta e il conferimento dei rifiuti che ora è stato prorogato di sei mesi per consentire la redazione del nuovo bando. Si tratta anche di un successo politico perché siamo riusciti a coinvolgere gli altri tre Comuni (Serramanna, Samassi e Serrenti) che facevano parte del Cisa. Il piano industriale è stato predisposto da una società specializzata, Esper, e permetterà di redigere una gara d’appalto che durerà sei anni e potrà essere prorogato per altri sei. In tutto il bacino di utenza della popolazione supera i 40mila abitanti e come Unione dei Comuni stiamo gestendo in forma associata altri servizi come la protezione civile o il nucleo di valutazione delle performance dei responsabili dei Comuni”.
L’obiettivo è quello dei risparmi per tutti i cittadini ma non solo come evidenzia Riccardo Sanna, sindaco di Pabillonis: “Come Comuni dobbiamo fare i conti anche con i costi di conferimento. Una novità assoluta sarà la raccolta e la tariffazione puntuale per ogni utente che sarà identificabile attraverso un codice. Per questo motivo la tariffazione dipenderà anche dal numero dei passaggi della macchina di raccolta dei rifiuti”.

Carlo Tomasi, sindaco di San Gavino Monreale

È convinto del bando partecipato anche Carlo Tomasi, sindaco di San Gavino Monreale, che ha illustrato in consiglio il piano che è stato approvato all’unanimità: “Il nostro comune parte con una esperienza della raccolta differenziata che ora va oltre l’82%. L’Unione ha conferito l’incarico di predisposizione del piano alla ditta Esper. L’amministrazione nei vari quartieri del paese ha fatto un’attività di informazione da cui si evidenzia la volontà dei cittadini per abbattere i costi del servizio. Il nuovo bando comprende il riuso di alcuni materiali con premialità, la tariffazione puntuale, la descrizione dei contenitori, la differenziazione tra utenze domestiche e non e l’approdo verso il compostaggio per una migliore ecosostenibilità”.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy