Elezioni Comunali SPAZIO AUTOGESTITO

“Tra le nostre priorità, rimettere in moto la pianificazione per lo sviluppo di Montevecchio”

Condividici...

di Marcello Pistis – candidato sindaco

____________________________________

IMPARI ha fatto tesoro del lavoro fatto in questi 5 anni di minoranza consiliare, ponendo le basi per un gruppo nuovo ed eterogeneo di candidati. Siamo una squadra composta da 17 guspinesi, tra continuità e nuove leve. Alcuni, come me, Simona Cogoni e Cinzia Guidarelli, vengono dall’esperienza degli scorsi 5 anni. Tutti gli altri costituiscono il risultato stesso di questa esperienza: 14 persone che hanno condiviso il progetto di IMPARI, e con entusiasmo hanno deciso di partecipare e mettere in pratica appunto lo spirito stesso della nostra lista: la condivisione, il senso di comunità, il voler lavorare impari, insieme, per la comunità guspinese. Si tratta di un gruppo molto eterogeneo per età, professione, esperienza. Una varietà che, credo, possa costituire una marcia in più.

Abbiamo diversi giovanissimi: Simone Lecca è il nostro candidato più giovane, ha 23 anni, vive a Montevecchio e lavora come informatico. Giampaolo Lampis, 26 anni, viene dal mondo del volontariato sociale. Esperienza nel settore anche per Cinzia Guidarelli, 44 anni, ingegnere di professione, impegnata nel volontariato in campo sanitario e di Protezione civile, e per Giampaolo Floris, 66 anni, pensionato, attivo in un’associazione di volontariato locale e grande estimatore delle tradizioni locali. Uno sguardo al mondo della scuola ci viene da Simona Cogoni, 43 anni, insegnante, con tanta esperienza nel campo del volontariato educativo e sociale. Un’ampia conoscenza del mondo dello sport la acquisiamo da Corrado Sedda, 38 anni, impiegato nel commercio per professione, nello sport per passione, come dirigente di una società sportiva. Cresciuto nello sport, prima come dipendente e poi come autonomo, anche Nicola Garau, 38 anni, lavora nel campo della promozione delle attività sportive e della gestione di impianti sportivi. Oggi non si può prescindere da una sensibilità amplificata per la realtà del commercio e delle Partite Iva: una realtà vissuta in prima linea da Valeria Liscia, 38 anni, commerciante nella categoria degli Ambulanti Street Food, e di Marina Tolu, 39 anni, ottico in un’impresa familiare e membro del direttivo del C.C.N. Apice di Guspini. Vogliamo dedicare una nuova attenzione anche all’ambito agrozootecnico, e a darci una visione dalla prima linea abbiamo Roberto Frau, 54 anni, 35 dei quali dedicati all’impresa agricola di famiglia, e Stefano Porcu, 43 anni, apicoltore hobbista e grande conoscitore del mondo della campagna. Ricominciamo da Guspini significa ripartire da quel che abbiamo, dalle caratteristiche e risorse del nostro territorio. E non possiamo dimenticarci del ruolo rilevante svolto da due valori, strettamente collegati tra loro: l’ambiente, lo sviluppo del territorio e il loro stretto rapporto con il turismo.  E in questa direzione completiamo la nostra squadra: con Alessio Pilloni, 50 anni, dipendente dell’Agenzia Forestas e grande appassionato di trekking e di montagna, Alberto Liscia, 36 anni, professione geometra, grande amante del territorio urbano e agricolo, già consigliere comunale dal 2010 al 2015. E ancora, Dario Sasso, 43 anni, istruttore subacqueo di professione, operatore turistico e buon conoscitore del turismo locale, Silvia Manca, 36 anni, lavora da 10 anni negli Enti locali, appassionata di comunicazione. Così

Marcello Pistis

come Sara Casula, 34 anni, si occupa di Programmazione marketing sui principali social e siti per aziende.

Insomma, una squadra eterogenea, che ha cercato di utilizzare le proprie diverse provenienze ed esperienze, lavorative o di vita, per sintetizzare un programma unico, con l’obiettivo di ripartire da Guspini, verso un nuovo sviluppo.

Tra le nostre priorità, rimettere in moto la pianificazione per lo sviluppo di Montevecchio, e farlo aprendo agli investimenti privati. Vorremo realizzare un area servizi per camperisti, e vorremo farlo individuando una posizione strategica tale da creare l’indotto sulla musealità e le attività ricettive e turistiche. Vogliamo proporre un nuovo modo di fare politica con un maggiore coinvolgimento delle imprese. Il punto di partenza potrebbe essere la Consulta delle Imprese e un maggiore sostegno e collaborazione con Centro Commerciale Naturale Apice. Vogliamo dare l’imput per la creazione dell’Università della Terza Età. Un’iniziativa che può ricevere finanziamenti regionali, uno strumento rivolto non solo per gli anziani, ma di apertura culturale. Vorremo mettere in discussione la possibilità di un riordino fondiario, un tema critico e che merita uno studio approfondito, dal quale poter elaborare nuove ipotesi. Non abbiamo soluzioni preconfezionare, ma abbiamo sicuramente intenzione di porlo tra le priorità della nostra agenda.

Al centro del nostro programma ci saranno: un rapporto diverso tra l’Amministrazione e i Cittadini, più aperto, trasparente, inclusivo e partecipativo; porre un freno allo spopolamento incentivando i giovani a scegliere Guspini come luogo in cui prendere casa, metter su famiglia, crescere i figli, accudire i propri anziani; portare le attività produttive dentro il palazzo comunale istituendo una apposita Consulta e valorizzando i comitati spontanei esistenti; restituire, partendo dalle tante risorse, dai tanti attrattori del territorio, e dagli investimenti fatti nel passato, un’idea di sviluppo economico che ponga in sinergia il bene ambientale, il valore della memoria, l’identità  e la storia dei luoghi, ma soprattutto che sia aperta alle idee e ai  progetti imprenditoriali dei privati che possono creare LAVORO.
Ci impegniamo inoltre: a garantire migliori servizi nel P.I.P.; a sostenere le iniziative del Centro Commerciale Naturale Apice; a promuovere l’istituzione di una Università della Terza Età; a sostenere il settore zootecnico, ad implementare le manutenzioni programmate e i servizi alle strade rurali e ai canali;  a realizzare un tavolo di confronto con Comune di Arbus, Regione Sardegna, Igea e Parco Geominerario, per affrontare il tema della valorizzazione e dell’utilizzo anche ai fini economici ed occupazionali degli immobili ex minerari, con l’ascolto e l’intervento degli investitori privati; a realizzare un’area attrezzata per i camperisti; a stipulare convenzioni con professionisti esperti nella ricerca di finanziamenti comunitari diretti; alla realizzazione di un belvedere sul Monte Margherita; alla lotta alle discariche abusive e all’abbandono dei rifiuti anche con l’utilizzo di fototrappole; alla lotta al randagismo, alla realizzazione di stalli per l’asilo dei cani vagolanti e il sostegno all’affido; ad avere la massima cura delle strutture sportive, a studiare la possibilità di realizzare un campo da calcio sintetico; alla riorganizzazione e al miglioramento dell’efficienza dei servizi e degli uffici pubblici al servizio di imprese e Cittadini.

Il 25 e il 26 Ottobre, salite insieme a noi sul treno del cambiamento: IMPARI – Ricominciamo da Guspini.

 

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy