SPORT ATLETICA LEGGERA

Undici medaglie per l’Olympia Villacidro ai campionati di atletica a Pescara

Condividici...

Redazione

_______________________

Prestigiosi riconoscimenti per L’Olympia Villacidro ai campionati nazionali CSI di atletica leggera che si sono svolti a Pescara dal 6 all’8 settembre.
La formazione Villacidro si è piazzata seconda nella classifica generale (maschile più femminile ) giovanile, riservata alle categorie ragazzi e cadetti.
In classifica erano presenti 85 società provenienti da 11 regioni sopratutto del Nord e del Centro Italia mentre le isole e il sud Italia erano rappresentati dalla sola compagine Villacidrese.
L’Olympia Villacidro è salita poi sul terzo gradino del podio nella classifica a squadre maschile (giovanile più assoluta) grazie anche all’apporto delle categorie allievi Junior e master.
Ed infine, nella classifica generale di società, che somma i risultati di tutte le categorie sia maschili che femminili, l’Olympia ha ottenuto un prestigioso quinto posto su 104 società.
Nella tre giorni si sono svolte 300 gare con 1300 atleti presenti di cui oltre 400 sotto i 14 anni. In totale, l’ Olympia Villacidro ha conquistato 11 medaglie di cui 3 d’oro, 5 argenti e 3 bronzi vincendo in tutte le specialità: velocità, salti, lanci, ostacoli, mezzo fondo e staffetta.
Le medaglie d’oro sono state vinte da Carlo Pibiri nel salto in alto cadetti e dalle staffette giovanili (cadetti più ragazzi) 4×100 e svedese (100-200-300-400) forse le gare che più di ogni altre manifestanoil valore e la completezza di una società.
La 4×100, composta da Leonardo Concas, Carlo Pibiri, Nicola Labriola e Alessandro Lecca,ha vinto con il tempo di 48’92” mentre la svedese composta da Leonardo Concas, Nicola Labriola, Alessandro Lecca e Ismaele Deidda ha vinto in 2’15”.
Le medaglie d’argento le ha guadagnate Nicolò Aresti, allenato da Giorgio Pinna, nei 100 metri junior. Aresti, al suo primo anno di atletica, ha anche migliorato il suo primato portandolo a 11″48. Nei 60 ostacoli Francesco Figus ha vinto l’argento nella categoria ragazzi.
Nella stessa categoria Matteo Murgia ha conquistato il secondo posto nei 600 metri (entrambi seguiti da Marco Erbí).
Stupendo l’argento di Ismaele Deidda nei 1000 cadetti che, con una gara arrembante, ha frantumato il suo primato di ben 6 secondi portandolo a 2’39″36, fra le migliori prestazioni 2019 della categoria. Inaspettato poi il bellissimo argento di Vincenza Piras nei 1500 amatori donne Cat. A.
Le tre medaglie di bronzo sono state conquistate dall’esordiente Greta Pibiri, allenata dal papà Dimitri, nel lancio del vortex; dal ragazzo Nicolò Carta, allievo di Antonio Labriola, nel getto del peso, e nei 2000 cadetti da Ismaele Deidda che quindi in totale è tornato a casa con tre medaglie tutte di metallo diverso frutto delle sue grandi capacità e del lavoro del suo istruttore Giorgio Pinna.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy