Attualità

Varata dal Consiglio regionale la legge per ridurre il gioco d’azzardo

Condivici...

Ai titolari di bar o tabaccherie o circoli privati che rinunciano alle apparecchiature per il gioco d’azzardo lecito sono previste agevolazioni fiscali. Gli esercizi pubblici che aderiranno all’iniziativa esporranno il logo “No slot-Regione Sardegna“.
E’ una delle novità introdotte dal testo unificato in materia di disturbo da gioco d’azzardo approvato dal Consiglio regionale con 25 voti favorevoli e 3 contrari (18 le astensioni).
La legge vieta l’installazione di slot-machine entro un limite massimo di 500 metri da luoghi “sensibili” come scuole, impianti sportivi, centri di aggregazione giovanili. Si potrà derogare da questi limiti solo a richiesta dei singoli Comuni a seconda del tessuto urbano. Per chi ha già le autorizzazioni viene fissato l’obbligo di adeguarsi alle disposizioni entro cinque anni.
Dalla Regione è stato previsto uno stanziamento di un milione e 300 mila euro provenienti dalle risorse statali trasferite alla Regione per la cura della ludopatia.

 

Condivici...

Notizie sull'autore

Gian Luigi Pala

Aggiungi Commento

Clicca qui per inserire un commento

il 1 e il 15 di ogni mese…