banner1_lagazzetta
ffserci
striscione_banner
ALP
previous arrow
next arrow
Economia & Lavoro

Villacidro, i duecentosessanta soci della Cooperativa degli agricoltori villacidresi hanno celebrato il cinquantesimo anniversario

Condividici...

di  Alessia Vacca
_________________________

 

La Cooperativa degli agricoltori di Villacidro ha celebrato il suo cinquantesimo anniversario. Fondata nel maggio 1970 da un piccolo gruppo di agricoltori sardi, nel 1974 la cooperativa si trasferì nell’attuale stabile, in località S’Acqua Cotta, al Km. 19 della strada statale 196, e scelse di cominciare a commercializzare i propri prodotti, riscontrando un successo immediato.

Oggi questa realtà è un vero fiore all’occhiello del comparto agricolo regionale: conta oltre 260 soci e 87 aziende, prevalentemente agrumarie, site in diversi comuni del Medio Campidano tra cui Villacidro, Samassi, Serramanna e Sanluri, del cagliaritano come Decimomannu, Donori, Monastir, San Sperate, Villasor e Uta, e del sassarese come Coghinas e Valledoria, per un totale di 675 ettari di terra coltivata.

La cooperativa, senza scopo di lucro, si propone di incrementare, valorizzare e tutelare la produzione ortofrutticola dei propri associati: si occupa di condizionare, conservare, commercializzare e trasportare i prodotti dei soci ed è dotata di un centro di condizionamento con relativi macchinari e impianti. Nel 1970 la società partiva con circa 8.000 quintali di prodotti agricoli, nel 2000 la commercializzazione è salita a oltre 60.000 quintali annui. Dal dicembre 2004 l’associazione è anche riconosciuta come OP (Organizzazione Produttori).

Il 17 maggio, in occasione del cinquantesimo compleanno, è stato organizzato un evento celebrativo, molto partecipato, presso lo stabilimento della cooperativa che ha avuto inizio con un convegno dove sono stati commemorati gli ex presidenti venuti a mancare, Giampaolo Lussu, Paolo Ponti e Sisinnio Piras. Durante il convegno, moderato dal presidente di Agris Sardegna, il dott. Roberto Zurru, sono intervenuti i professori Benedetto Teodoro Linaldeddu e Carlo Bregant dell’università di Padova, il professor Mulas della facoltà di agraria di Sassari, la professoressa Diana Aiello dell’università di Catania, il dott. Vincenzo Falconi, direttore di Italia Ortofrutta, il dott. Sergio Cogotti di Agris Sardegna.

«L’evento di celebrazione del 50° anniversario della cooperativa agrumicoltori villacidresi assume particolare importanza in un momento in cui il consumo mondiale della frutta aumenta e molti produttori contribuiscono al mercato globalizzato», ha affermato il professor Mulas, «Una organizzazione di produttori della Sardegna è particolarmente importante perché assicura una quantità di prodotto di qualità che, sebbene non sufficiente per il fabbisogno regionale, contribuisce a garantire certezza di rifornimenti in momenti di incertezza internazionale. Il mantenimento di professionalità, presidio del territorio, assistenza tecnica, occupazione per i giovani, solidarietà e sviluppo grazie alla multifunzionalità delle aziende sono altri valori a cui la cooperativa deve continuare a fare riferimento».

Il dott. Cogotti ha, invece, posto l’accento sull’importanza della collaborazione fra il mondo produttivo e la ricerca: «Unire le forze e lavorare sinergicamente riveste fondamentale importanza in quanto mette a disposizione delle aziende tutte le informazioni inerenti alla coltivazione delle specie/varietà oggetto di studio. Nel corso degli anni il lavoro che è stato svolto e che attualmente si svolge verte verso questo obiettivo. Nel caso specifico della cooperativa si ha la possibilità di lavorare con una grande realtà. Il lavoro di ricerca in collaborazione dei soci offre risposte direttamente sul campo che consentono di indirizzare le scelte di coltivazione verso quelle varietà che rispondono al meglio e che riescono a soddisfare le esigenze di mercato. Da aggiungere la possibilità di effettuare ricerche di studio per altre problematiche come, ad esempio, la lotta ai fitofagi e patogeni, da qui i progetti “residuo zero e pre.ma.st”. Non vi è dubbio che per certe ricerche ci vogliono decenni di studio, di conseguenza è molto importante incrementare la continuità di collaborazione e ricerca cosicché non vi sia soluzione di continuità».

«I consumatori continuano a scegliere i nostri prodotti ed è anche grazie a loro se siamo giunti a celebrare questo traguardo importantissimo e se riusciamo a offrire centinaia di posti di lavoro ai sardi. I nostri sistemi di coltivazione sono antichi e attenti all’ambiente: l’agricoltura che portiamo avanti è di stampo convenzionale e integrata per cui con oculatezza misuriamo i trattamenti antiparassitari e le concimazioni» – le parole del presidente della cooperativa, Giuseppe Ecca, in carica da 13 anni.

Dopo il convegno si è tenuta la premiazione del concorso di idee Istituto Professionale per l’Agricoltura e, in chiusura, un pranzo sociale allargato a tutte le istituzioni, i clienti e i collaboratori della cooperativa. Il concorso, dal titolo “La frutta nel futuro” è stato ideato insieme alla Scuola Agraria di Villacidro per le classi 3-4-5 e verteva sulla presentazione di alcuni progetti fra i quali spot, loghi e video concernenti l’importanza di una sana ed equilibrata alimentazione per il benessere psicofisico. La commissione giudicatrice ha valutato i sei lavori proposti decretando le prime tre posizioni ed assegnando un premio di 1.500 euro al primo classificato, il progetto di Mattia Pisanu della 3A dell’Istituto. «L’idea è nata in quanto la scuola agraria è un pezzo di storia del nostro territorio e vorremo nel tempo poter creare delle sinergie con loro, così da avere delle figure preparate per la crescita del nostro settore. Un ringraziamento alla Dirigente prof.ssa Mariella Vacca per aver accettato il nostro invito e a tutti i professori che hanno dato la loro disponibilità», ha spiegato il direttore della cooperativa, Matteo Cabriolu. «Aver raggiunto i 50 anni di vita per l’Associazione Agricoltori Villacidresi è un traguardo prestigioso, ma non un punto di arrivo: un plauso va fatto a tutti i soci e gli amministratori passati e presenti che nel tempo hanno, con pazienza e fatica, portato avanti la struttura, che oggi ha raggiunto traguardi importanti. L’importanza della cooperativa è evidente dagli ottimi riscontri che ha dato il comparto agricolo regionale al nostro invito. Stiamo continuamente lavorando per migliorare e allungare i periodi di offerta dei nostri prodotti, così da poter offrire un servizio sempre migliore ai nostri consumatori», ha concluso Cabriolu.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

ecco qualche nostra proposta….

IMG-20231027-WA0002
IMG-20231007-WA0003-1024x623
IMG-20231104-WA0035-1024x623
previous arrow
next arrow
 

CLICCA sotto PER LEGGERE

RADIO STUDIO 2000

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy