Cultura

Villacidro, Premio Giuseppe Dessì: 21 settembre appuntamento per la scuola primaria

Kind of Vasco da sinistra Andrea Marchesini, Alessandro Collina e Marco Vezzoso
Condividici...

Francesco Cannadoro presenta  alle 9,30 il suo libro “Io e il Drago. Storia di Tommi”. Alle 18 Carola Carulli in videoconferenza con il suo primo romanzo,  “Tutto il bene, tutto il male”, e alle 19 Susi Ronchi con “Un giorno all’improvviso”,  opera corale di Giulia Giornaliste Sardegna. In serata (21.30) omaggio a Vasco Rossi in chiave jazz con Marco Vezzoso, Alessandro Collina e Andrea Marchesini. Verso il tutto esaurito l’incontro con Ermal Meta in programma venerdì 23.
___________________________________________________________

La quarta giornata della settimana culturale del trentasettesimo premio letterario “Giuseppe Dessi”, in piano svolgimento a Villacidro (Sud Sardegna), domani – mercoledì 21 – si apre con un appuntamento dedicato alle classi quarta e quinta della scuola primaria: alle 9.30, al Mulino Cadoni, Francesco Cannadoro presenta il libro Io e il drago. Storia di Tommi“, edito da De Agostini, dove Tommi, suo figlio, è un bambino che sa di essere diverso dagli altri bambini, e il drago è la malattia che l’ha preso di mira, impedendogli di parlare, camminare, e fare un sacco di altre cose. Ma Tommi ha deciso che darà del filo da torcere al drago e non ha nessuna intenzione di arrendersi, sapendo di poter contare sul sostegno di due formidabili scudieri: papà e mamma, sempre pronti ad aiutarlo a superare gli ostacoli, ma anche a condividere risate e momenti indimenticabili.

Due le ospiti degli incontri letterari in programma nel tardo pomeriggio: la prima, alle 18, è la giornalista del Tg2 Carola Carulli che, impossibilitata a raggiungere Villacidro per un contrattempo imprevisto, presenterà in videoconferenza il suo primo romanzo, Tutto il bene, tutto il male, casa editrice Salani. Con delicatezza e una scrittura ricca di sfumature, l’autrice getta uno sguardo originale sulla maternità, sull’ambivalenza dei legami di sangue e sulla straordinaria capacità delle donne di ferirsi e di curarsi l’un l’altra. A dialogare con l’autrice sarà Lucia Cossu, collegata insieme al pubblico presente al Mulino Cadoni.

Negli stessi spazi, alle 19, spetterà a Susi Ronchi, coordinatrice di Giulia Giornaliste Sardegna, il compito di presentare “Un giorno all’improvviso”, opera corale, pubblicata dalla stessa associazione, che raccoglie le interviste di sedici giornaliste ad altrettante professioniste che hanno affrontato le difficoltà della pandemia riorganizzando i loro settori lavorativi per far fronte all’emergenza: un libro di testi e immagini fotografiche, un’accurata sintesi della sinergia intellettuale e artistica delle giornaliste e delle professioniste che hanno voluto raccontare e rappresentare il loro vissuto di fronte a un evento così drammatico e imprevedibile. Partecipa all’incontro Stefano Mais, del comitato direttivo della Fondazione Dessì.

Spazio alla musica, in serata, con il concertoKind of Vasco, alle 21.30 nel cortile di Casa Dessì. Marco Vezzoso alla tromba e al filicorno, Alessandro Collina al pianoforte e Andrea Marchesini alle percussioni, propongono le musiche del doppio album omonimo (Art in Live/Egea Music), uscito lo scorso marzo per omaggiare Vasco Rossi nel suo settantesimo compleanno, e che propone alcuni dei brani più famosi del cantautore di Zocca rivisitati in chiave jazz.

Anche la giornata di giovedì 22 si apre con un incontro riservato alla scuola, in questo caso alle classi seconda e terza secondaria di primo grado. Al centro dell’appuntamento, alle 9.30 al Mulino Cadoni, Raffaele Capperi che nel libro “Brutto e cattivo” racconta la sua esperienza di vita, quella di un ragazzo venuto al mondo con una rara patologia che provoca malformazioni al viso, problemi di udito e respirazione, per cui è stato isolato, respinto, deriso. Una storia di riscatto, di coraggio, di accettazione e di tutte le volte in cui è caduto e si è rialzato. E la sua voce diventa megafono per tutti quelli che hanno subito violenza, ma è soprattutto un incoraggiamento a non arrendersi mai.

Uno dei più noti pedagogisti francesi, Philippe Meirieu, docente presso l’Università Lumière Lyon II, e l’italiano Enrico Bottero, saranno invece i protagonisti dell’incontro in programma, sempre al Mulino Cadoni, alle 17.30 con la partecipazione di Enrica Ena. La conferenza, dal titolo “Accompagnare le persone e costruire il vivere insieme: una tensione alla base della pedagogia”, fa riferimento ai contenuti del saggio di Philippe Meirieu “Ce que l’école peut encore pour la démocratie” (Autrement, 2020), in cui l’autore affronta i grandi principi dell’educazione moderna attraverso le sue esperienze di allievo e di professore, di studente e di ricercatore, di padre di familglia, di uomo impegnato nel sociale, e quelle di grandi educatori come Johann Pestalozzi, Jean Itard, Maria Montessori, Célestin Freinet, Janusz Korczak.

Alle 21.30, consueto spazio per lo spettacolo nel cortile di Casa Dessì. “Fondale” è il titolo del concerto-reading di e con gianCarlo Onorato alla voce, voce narrante e chitarra, e Lory Muratti alla voce, pianoforte e chitarra elettrica: brani dal vivo dal repertorio di entrambi, inframmezzati da incursioni nel songwriting di artisti come Bowie, Tenco, Endrigo, Radiohead, si alternano a letture sonorizzate atte a disvelare territori e personaggi coraggiosi, gli stessi raccolti nella più recente pubblicazione di gianCarlo Onorato, “Fondale“.

Si va intanto verso il tutto esaurito per l’incontro con Ermal Meta, in programma venerdì (23 settembre) alle 21.30 al Parco Dessì. Il cantautore è ospite del Premio Dessì per presentare, in conversazione con il musicista, scrittore e regista Lory Muratti, il suo romanzo di esordio “Domani e per sempre. Per assistere all’incontro, con ingresso gratuito, occorre prenotarsi su eventbrite.it.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy