Attualità

Villamar, l’emigrato Giacomo Podda con il paese natio nel cuore

Giacomo Podda
Condividici...

di Simone Muscas
__________________

Si chiama Giacomo Podda ed è nato e ha vissuto la sua gioventù a Villamar, tuttavia, dal 1986, abita a Roma, dove si è trasferito per ragioni di lavoro.
Oggi ha 56 anni ed è impiegato come addetto nel settore della sicurezza, ma per lungo tempo è stato dipendente della “Technicolor”, la famosa azienda operante nel settore cinematografico.
Quest’esperienza lavorativa ne ha forgiato in parte la sua personale creatività che ha poi “riversato” nella lavorazione del legno: negli ultimi decenni l’artista villamarese si infatti è distinto nell’arte dell’intarsio realizzando manufatti di vario tipo.
«Sin dalla mia adolescenza, a Villamar, ho sempre frequentato associazioni che diffondevano la cultura e l’arte in senso lato», spiega Giacomo Podda, «In particolare ho collaborato con “Su Crasi” e sono stato componente del gruppo folk “Santa Maria”: ciò mi ha permesso di confrontarmi con tanti bravi artisti locali: fra questi, in particolare, ricordo con piacere Antonio Sanna, che, un po’ per la sua esperienza e un po’ per la sua capacità di infondere al prossimo interesse e passione per l’arte e la cultura, ha rappresentato una vera guida per la mia crescita umana e artistica».
La vita di Giacomo, pur lontana dalla sua terra d’origine, come nelle storie più classiche di chi è emigrato da tempo, è caratterizzata dal fatto di portare nel proprio cuore la Sardegna e, in particolare, amore e gratitudine per il suo paese natio: «Sono stato fra coloro che, negli anni ’80, contribuii al restauro della chiesetta campestre di Santa Maria di Villamar che, prima di allora, versava in uno stato di fatiscenza. È proprio in quegli anni che, per il mio impegno con il gruppo “Su Crasi”, mi avvicinai all’arte dell’intarsio appassionandomi di alle creazioni artistiche. Una volta trasferitomi a Roma, da assoluto autodidatta, ho quindi iniziato a dedicarmi a questa passione sempre più a fondo lavorando vari tipi di legno, ma prediligendo, soprattutto, la “noce tanganica” e il “bahia”. All’inizio realizzavo soprattutto fiori, poi a quei fiori ho dato un’impronta artistica sempre più marcata, quindi mi sono dedicato a realizzare un po’ di tutto, anche manufatti che evocano la Sardegna che alcuni ristoratori villamaresi trasferitisi a Roma li hanno esposti nei loro locali».

Giacomo Podda, di recente, ha poi intrapreso un nuovo filone artistico che è quello dell’impagliatura delle sedie che, insieme all’intarsio, rappresenta oggi la sua più importante passione nei suoi momenti di svago. I suoi lavori, per chi avesse ne avesse la curiosità, li può consultare nella sua personale pagina Facebook “Giacomo Podda” e, soprattutto, su quella Instagram “Giacomo Podda intarsi” dove vi è una vasta carrellata fotografica delle sue belle realizzazioni frutto di una passione che, seppur di contorno alla sfera lavorativa, lo stesso Giacomo vorrebbe continuare non solo a praticare, ma anche a sviluppare: «Sogno di migliorare le mie capacità artistiche sempre di più» conclude l’artista villamarese «e magari, visto che il mio paese è ricco di artisti talentuosi, di poter avere occasione di confrontarmi con tanti di loro: stando lontano da Villamar e avendo avuto l’occasione di osservare altre realtà artistiche del Lazio, ho capito che nel mio paese vi è un potenziale artistico che potrebbe avere molta più visibilità rispetto a quella che viene data nei pochi appuntamenti annuali in cui vengono messe in mostra le maestranze locali».

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy