Attualità

Villamar, manifestazioni d’interesse per futuro ampliamento dell’area artigianale

Villamar, zona artigianale
Condividici...

di Simone Muscas
___________________

L’amministrazione comunale ha recentemente pubblicato un avviso “esplorativo” nel quale si chiede alla popolazione, preferibilmente entro la fine dell’anno in corso, di presentare delle manifestazioni d’interesse relative alla localizzazione di piccole e medie imprese artigianali e commerciali da localizzare nell’area Pip del paese.
L’iniziativa è spiegata dal sindaco Fernando Cuccu: «L’amministrazione comunale ha partecipato a un bando regionale con un finanziamento, compreso fra i 500 e i 600 mila euro. Qualora il nostro Ente ne risultasse beneficiario, abbiamo pensato di ampliare l’area artigianale con l’acquisto, da parte del Comune, di nuovi lotti che verranno poi rivenduti ai portatori d’interesse. Fra i nostri obiettivi anche quello di modernizzare l’area attualmente esistente».
L’iniziativa, come tante che gli Enti locali mettono in campo mirate allo sviluppo economico di una comunità, è senza dubbio lodevole: occorre tuttavia essere consapevoli del fatto che si tratta di un progetto che necessiterà di tempi presumibilmente lunghi, quegli stessi “tempi d’attesa” che (spesso) si scontrano con i classici step chiamati “burocrazia”, “espropri”, “progetti esecutivi” e “gare d’appalto”.
L’iniziativa, nella speranza che si realizzi e nei tempi quanto più rapidi possibili, arriva però con venti, se non addirittura trent’anni di ritardo. La zona artigianale al momento conta infatti venti lotti, di cui appena dodici utilizzati: pochi se si considera la capacità d’impresa locale e se comparati a quelli di altre realtà territoriali, anche più piccole. Ipotesi, questa, su cui si può certamente disquisire ma sulla quale, numeri alla mano, occorre riflettere. Su tutti, e a titolo d’esempio, la conta delle imprese edili che si occupano di intonaci e decorazioni: appena dieci anni fa erano circa una cinquantina con un numero di addetti oscillante fra le 150 e le 200 unità. Un’enormità se questi numeri vengono rapportati alla popolazione di Villamar e se si tiene conto che ogni addetto, potenzialmente, potrebbe rappresentare un singolo nucleo familiare.
In virtù di ciò, sempre anteponendo il fatto che l’economia la facciano in primis i cittadini, occorre mai perdere di vista il fatto che tutte le amministrazioni comunali hanno peso e responsabilità nelle scelte politiche di supporto a chi fa impresa: in tal senso una grande e organizzata area artigianale può essere (anche) intesa come uno fra i più importanti indicatori del buon connubio fra aziende locali e istituzioni.
Intanto per chi volesse partecipare all’avviso esplorativo per l’accoglimento di manifestazioni di interesse, è possibile trovare tutte le informazioni con il relativo modulo da compilare nel portale web del Comune di Villamar nella sezione “Albo pretorio”.

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy