EDITORIA

Villamar, “Pugni come riscatto”: il libro sull’ex pugile Franco Siddu

Franco Siddu
Condividici...

di Simone Muscas

__________________

Qualche anno fa, ne “La Gazzetta del Medio Campidano”, venne pubblicato un articolo dedicato a Franco Siddu, ex pugile professionista nativo di Villamar e da tempo trasferitosi a Firenze dove oggi svolge l’attività di ristoratore. In quell’occasione venne raccontata la carriera sportiva di un ragazzo con tanti sogni e capace di trasformare la sua passione per la boxe non solo in un’attività professionistica, ma anche in una ragione di vita. Di lì a poco da quella intervista, il pugile villamarese pubblicò, con un buon apprezzamento di pubblico, un libro autobiografico dal titolo “Pugni come riscatto” che ricalca alla perfezione l’animo del protagonista capace a suon di pugni e partendo dalla piccola Villamar, di arrivare a sfiorare prestigiosi traguardi a livello mondiale nella sua disciplina sportiva. «È stato il mio caro amico, l’autore Uberto Bini oggi scomparso ma sempre nel mio cuore, a propormi l’idea di scrivere un libro su di me», spiega Franco Siddu, «La mia vita, che reputo fondamentalmente quella di un uomo semplice, non credevo potesse essere presa come trama per uno scritto».  “Pugni come riscatto” racconta della sua infanzia in Sardegna e del suo lungo percorso sportivo, prima come pugile dilettante e poi professionista, che l’ha portato, dall’inizio degli anni ’70 e sino ai primi anni ’80, a combattere tanti incontri misurandosi con altri grandi pugili, su tutti: René Martin, battuto più volte, e Lorenzo Paciullo contro il quale i suoi tantissimi tifosi sparsi per l’Italia hanno potuto assistere a degli incontri passati di diritto alla storia della boxe italiana. Nel libro, oltre agli aspetti puramente sportivi, anche la descrizione del proprio lato umano dove traspare grande determinazione e voglia di non arrendersi, per questo motivo mai titolo fu più azzeccato: «Non mi tiravo indietro ai tempi delle botte in strada come non lo facevo sul ring» Racconta il pugile sardo «Nei miei incontri non ho mai amato i tatticismi, attaccavo dall’inizio alla fine senza sosta». Oltre a ciò, come anche raccontò a La Gazzetta qualche anno fa, qualche piccolo rimpianto per una carriera che invece di “ottima” sarebbe potuta diventare “eccellente”. «Se ricordo quei tempi non posso non considerare come la componente “fortuna” abbia avuto il suo peso. Da professionista fai uno o due incontri all’anno, ma se capiti nella giornata sbagliata puoi mandare in fumo il lavoro di tanti anni. Ho battuto tanti pugili di valore e vinto incontri importanti, il vero e unico rimpianto è forse quello di non aver avuto in alcune situazioni la dea bendata dalla mia parte: avrei senz’altro potuto vincere di più».

Sono passati tanti anni e ancora numerose persone, a Villamar e in Sardegna, lo ricordano con piacere. Il ricordo più nitido dei più va inevitabilmente a quell’incontro del 1982 contro il suo acerrimo rivale Paciullo: tanti tifosi incollati alla TV per un match purtroppo amaro perso ai punti in un modo che, a distanza di anni, grida ancora vendetta. «Al di là di ciò che è stata la mia carriera e dei risultati raggiunti o che avrei potuto raggiungere», conclude Franco Siddu, «provo grande soddisfazione per ciò che ho fatto. Ho preso consapevolezza di quest’aspetto soprattutto grazie all’autore del libro, Uberto Bini, che ha creduto più di me nell’importanza della mia vita sportiva e per questo gli riconosco grandi meriti. Mi capita, spesso prima di dormire, che lo rilegga e nel farlo penso che in fondo ciò che ho raggiunto è dovuto soprattutto alla mia forte determinazione caratteriale.  Mi fa piacere, a distanza di quarant’anni da quegli incontri, che ancora tanti si ricordino con piacere di me: spero che questo libro sia stato e potrà essere anche un buon riferimento per qualche giovane ricco di speranze e talento, non solo nel mondo della boxe, che sogna di raggiungere traguardi ambiziosi nella vita».

Condividici...

CLICCA sotto PER LEGGERE GLI ANNUNCI

CLICCA sotto PER LEGGERE

Argomenti

Laser Informatica di Sergio Virdis

Sempre con te…

Bonus Docenti

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy